Il progetto francese

 

Una legge per “L’accesso di tutti a tutto”

L’11 febbraio 2005 in Francia è stata adottata la legge sull’uguaglianza dei diritti e delle opportunità, la partecipazione e la cittadinanza delle persone con disabilità.

Questa legge ha indicato il principio di accessibilità generale indipendentemente dalla tipologia di disabilità ed ha stabilito che nel 2015 in Francia tutti i luoghi aperti al pubblico debbano essere accessibili.

I disabili mentali non sono disabili di serie B: l’impegno di Unapei

Partendo dalla consapevolezza che accessibilità significa ancora prevalentemente abbattimento delle barriere architettoniche, l’associazione francese Unapei (Unione Nazionale delle associazioni di genitori, di persone disabili mentali e dei loro amici) ha deciso di impegnarsi sul tema dell’accessibilità per le persone con disabilità mentale.

Attraverso un Manifesto, Unapei e le associazioni che ne fanno parte rivendicano una società in cui le persone con disabilità mentale possano accedere, come qualsiasi altro cittadino, a: informazioni, educazione, istruzione, formazione, lavoro, alloggio, trasporti, attività per il tempo libero, sport, cultura, sanità, ecc.

Un simbolo nuovo per una società nuova

Il primo passo di Unapei è stato quello di creare il pittogramma S3A, simbolo di accoglienza, accompagnamento e logo del Pittogramma S3Aaccessibilità.

Il pittogramma è stato pensato per permettere di individuare facilmente i luoghi, i servizi e i prodotti accessibili alle persone con disabilità mentale.

Partendo da questo simbolo, Unapei ha avviato poi un progetto dalla doppia finalità:

– aumentare la consapevolezza di tutti, sulle specifiche esigenze delle persone con disabilità mentale

– assicurare un sostegno umano e l’utilizzo di tecniche mirate  in favore dell’accessibilità

Si tratta del progetto A.A.A. a cui si ispira SuperMAN.

Il progetto “A.A.A.” – Accoglienza, Accompagnamento e Accessibilità

Il progetto “A.A.A. – Accoglienza, Accompagnamento e Accessibilità“ prevede un percorso di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolto al personale di tutte le strutture che desiderano impegnarsi per una società accessibile alle persone con disabilità mentale.

Il centro di formazione di Unapei propone moduli formativi ad hoc, al termine dei quali viene assegnato il simbolo di accessibilità S3A.

cassa prioritaria in un supermercato E.Leclerc

Unapei e le sue associazioni affiliate, tra cui Les Papillons Blancs di Bergerac, hanno avviato il progetto nel 2007 con una sperimentazione presso i supermercati E.Leclerc, i primi ad integrare dentro la propria certificazione di qualità, azioni concrete in favore dell’accoglienza di persone con disabilità mentale.

Attualmente in Francia sono quasi 200 i punti vendita E.Leclerc che hanno ottenuto il simbolo di accessibilità S3A e più di 500 i membri dello staff E.Leclerc che hanno completato il percorso formativo.

All’interno dei supermercati E.Leclerc, il simbolo S3A è esposto nel punto di accoglienza, in una cassa prioritaria ed è presente sulla spilla o sulla tessera di riconoscimento indossate dal personale adeguatamente formato.

Nella foto: cassa prioritaria all’interno di un supermercato E.Leclerc

Da cosa … nasce cosa

Dal progetto “A.A.A.” sono nate altre collaborazioni tra Unapei e il gruppo E.Leclerc, come la vendita di prodotti realizzati in Centri di Avvio al lavoro (ESAT), simili alle cooperative di tipo B italiane e l’inserimento lavorativo nei supermercati di persone con disabilità mentale.

Dopo la sperimentazione nei supermercati E.Leclerc, in Francia il progetto è entrato nella fase di trasferimento ad altri settori di utilità pubblica.

Grazie al consolidato rapporto di collaborazione con l’associazione Les Papillons Blancs, membro di Unapei, la Cooperativa Sociale Kara Bobowski è venuta a conoscenza del progetto A.A.A. di cui ha condiviso subito le finalità.

Da qui, l’idea di trasferire l’esperienza anche in Italia e Germania con il progetto SuperMAN.

 


Torna a inizio pagina
Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea
Patrocinio logo

Link

Progetto SuperMAN

L'Autore è il solo responsabile di questa comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute


privacy - informativa sui cookies
Con il patrocinio di